Voto elettronico e problemi di usabilità


A tutti piacerebbe recarsi in una cabina, muniti di smart-card, trovare davanti a sé uno schermo sul quale esprimere il proprio voto. Molti paesi hanno già attuato questa modalità di voto, con non pochi problemi.

Un caso tra tutti quello della Finlandia.

Il sistema di e-voting finnico, come molti altri, è basato su una cabina elettorale, dotata di tuch-screen e smart-card per ogni elettore. Al momento di esprimere il voto, il cittadino inserisce la scheda, esprime la sua preferenza di voto (contemplendo scheda bianca ed scelte), quindi il gioco è fatto!

Nonostante il goverso abbia diffuso un video che educavano all’uso del sistema, si sono presentati “problemi di usabilità“, a causa dei quali sono risultate nulle 232 operazioni di voto.

Di fatto il sistema confermava il voto espresso SOLO dopo che, premendo il tasto “ok”,  l’operazione effettuava la sua registrazione, quindi si giungeva al corretto completamento ed il tasto OK spariva. Solo successivamente era corretto estrarre la scheda. Alcuni votanti, hanno estratto la scheda prima che il tasto “ok” terminasse la sua azione (evidenti problemi di latenza). Come risultato, quei voti non sono mai stati registrati!

Bocciato il voto elettronico? GIAMMAI!

Bocciata la mancanza di una adeguata consulenza di usabilità nel comune in questione 😉

Advertisements

2 responses to Voto elettronico e problemi di usabilità

  1. HI says:

    Interessante non lo sapevo…. comunque anch’io sono favorevole all’automazione del sistema elettorale, sul modello americano magari, già ben collaudato.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s