Tutto sul PageRank (o quasi…), parola di Google!


Quanti utenti si chiedono “ma come funziona il pagerank?”; “come mantenere il pagerank?”; “cosa penalizza il page rank?“.

Sono tanti altri gli interrogativi ai quali il gruppo dei Google Webmaster Help ha risposto in occasione di una recente sessione di Q&A.

Curiosità? Tanta immagino…

Ad ogni modo va premesso che il pagerank non è portatore universale di verità (è sempr eun marchio registrato), tantomeno sono emersi elementi sconvolgenti. Di fatto è interessante evidenziare qualche aspetto di questa conversazione tra Google e gli utenti.

Per tutti quelli che gesticono con il redirect l’errore HTML 301, quindi il reindirizzamento ad un anuova versione di pagine del sito, nessun problema! Google garantisce il mantenimento del pagerank.

Il pagerank si calcola in modo differente all’interno di ogni differente “ecosistema” (lingue differenti) e tale algoritmo viene modificato molto spesso.

Conta molto la velocità di caricamento delle pagine. Se il posto di un blog ha tanti commenti, viene classificato prima nei motori di ricerca.

L’età del dominio conta? Fino ad ora si, anche con un certo peso. Anche se non si vuol penalizzare la migrazione di contenuti credibili su nuovi domini. Su questo aspetto non si è avuta molta chiarezza.

Spesso i software che calcolano il pagerank hanno dei problemi, proprio perché non soon conformi ai termini d’uso del servizio di Google.

Molte di queste cose erano note, altre meno. Ad ogni modo è sempre utile avere un confronto dal quale stabilire anche solo delle conferme…

Voi cosa ne pensate?

Advertisements

2 responses to Tutto sul PageRank (o quasi…), parola di Google!

  1. Penso questo:

    concentrare il 50% delle proprie risorse sui contenuti, il 25% sull’ottimizzazione “sana” del sito/blog (tag, metatag, title…), il 22% sui social network e il 3%… sulle proccupazioni sul pagerank 🙂

    A presto!

    Like

  2. antgri says:

    e nulla sulla strutturarazione della semantica? Quindi un uso corretto dei tag HTML?
    Penso sia una cosa molto importante, unitamente ad altre pratiche di ottimizzazione.

    Grazie Riccardo del tuo intervento. Spero di rileggerti presto

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s